TYEC

Affrontare la sfida dell'occupazione giovanile: misure e strategie per il dialogo sociale europeo

Il Progetto TYEC si propone di individuare le politiche più efficaci per promuovere l'occupazione giovanile nell'UE. 

In particolare, il progetto TYEC mira a:

  • predisporre misure ed iniziative volte ad affrontare e correggere i cambiamenti  intercorsi nel mercato del lavoro giovanile in Europa
  • analizzare la segmentazione e la diversità dei mercati del lavoro nei paesi dove si svolgono le azioni di progetto, con particolare attenzione all’area dell’occupazione giovanile
  • mappare e studiare le politiche già in atto nell'UE a favore dell’occupazione giovanile
  • monitorare, valutare e redigere rapporti sulle politiche che forniscano uno spunto per la programmazione di azioni future (sarà dato particolare spazio all’analisi di due modelli di politiche risultate vincenti in questi ultimi anni contro la disoccupazione giovanile: il modello di flexicurity danese e il modello di apprendistato sperimentato in Germania)
  • affrontare il mismatch tra i posti di lavoro disponibili e le competenze dei giovani; che rappresenta un forte limite per l’accesso alle opportunità di lavoro
  • migliorare i legami tra educazione, formazione e mondo del lavoro attraverso il dialogo sociale, promuovendo la standardizzazione delle qualifiche necessarie del mercato del lavoro
  • rafforzare la vocazione tecnica dell’educazione e della formazione (TVET), includendo sistemi come l’apprendistato
  • promuovere l’imprenditorialità giovanile, con l’obiettivo di incoraggiare la crescita delle imprese sostenibili.
+ Scopri di più- Chiudi

Attività e Prodotti previsti:

  • Organizzazione di una serie di incontri, seminari , workshop, conferenze in ciascuno dei paesi partner, per lo scambio di esperienze fra i partner al fine di ispirare e predisporre azioni specifiche e concrete a favore dell’occupazione giovanile.
  • Redazione di un report finale contenente dati, strategie e suggerimenti sviluppati attraverso analisi comparative dei vari contesti nazionali, sulle seguenti aree tematiche: trend occupazionali, mismatch delle competenze e transizione scuola-lavoro, interventi che forniscono esperienza lavorativa e combinano sistemi di apprendimento e lavoro, efficacia dei programmi e delle politiche esistenti per l’occupazione giovanile; descrizione di ulteriori meccanismi e strategie per diffondere le buone prassi sugli interventi per l’occupazione giovanile che facilitino l’apprendimento reciproco e la cooperazione fra i vari paesi UE.