PRINTING - Percorsi formativi per l'Innovazione tecnica e organizzativa di Grafica e Carta

Fondimpresa Avviso 1/2016 seconda scadenza

Finanziato da Fondimpresa Avviso 1/2016 II scadenza, il piano “PrInTinG” risponde all’intento di rafforzare il know how delle PMI del settore Grafica e Carta rispetto a tre macro obiettivi trasversali riferiti a:
- aggiornare le tecniche di produzione dei diversi comparti di carta e grafica, al fine di potenziare l’esclusività delle competenze ed affinare le capacità degli addetti ai processi di lavorazione, per sostenere la qualità dell’offerta tecnica sul mercato interno ed estero;
- sostenere l’efficienza e l’ammodernamento dei processi gestionali aziendali delle PMI, attraverso lo sviluppo di skills funzionali ad aumentare il vantaggio competitivo dell’offerta commerciale e della produzione, nell’ambito dell’adozione di ICT per i sistemi amministrativi, marketing, gestione del personale, sostenendo la riorganizzazione dei processi gestionali in ottica “digitale”;
- sostenere la digitalizzazione di processi di produzione, specialmente se finalizzata all’innovazione di prodotto.

52 le imprese coinvolte, 1.736 ore di formazione a cui prenderanno parte 239 dipendenti. 

SFC Sistemi Formativi Confindustria s.c.p.a. guida la partnership di progetto, a cui aderiscono: ASSOFORM ROMAGNA s.r.l., SKILLAB s.r.l., UNINDUSTRIA PERFORM s.r.l. Contribuiscono alla realizzazione delle attività le società: TECFOR s.r.l. Adecco Formazione s.r.l., Il Sestante s.r.l.

Le attività non formative sono volte a potenziare la cooperazione tra Impresa e Scuola al fine di incoraggiare e ampliare i processi di riconoscimento dell’apprendimento in contesti diversi da quelli formali, agendo su due leve:
- la capacità dell’Impresa di progettare percorsi di apprendimento in azienda coerenti secondo le logiche di crescita delle conoscenze, abilità ed esperienze dei giovani. A tal fine, è previsto lo sviluppo di un documento - guida delle imprese del settore Carta ad acquisire capacità di progettualità di Alternanza Scuola lavoro integrate ai curricola didattici.
 - la capacità della scuola di intercettare e riconoscere gli ambienti produttivi quali contesti qualitativamente idonei a dare continuità al percorso di crescita degli studenti, pur riconoscendone la discontinuità metodologica. A tal fine, sarà realizzato un incontro  di aggiornamento del contesto produttivo del settore e simulazione dei colloqui di lavoro, prevedendo una sessione plenaria con gli studenti del quinto anno del Liceo Sabatini Menna di Salerno.

Per ulteriori dettagli:
Gianfranco Trerotola
g.trerotola@confindustria.it